Purificatore E Umidificatore

Molte persone hanno a casa propria un purificatore d’aria, molte hanno un umidificatore. Alcune li hanno entrambi.

Entrambi, sia il purificatore d’aria che l’umidificatore sono molto utili nel migliorare la qualità dell’aria presente all’interno delle nostre abitazioni tanto che a volte può essere difficile capire quale sia l’opzione migliore per le diverse particolari esigenze delle famiglie.

Ad esempio, entrambi gli apparecchi sono utili  per le persone che hanno problemi respiratori e sinusali, anche se sono diversi i modi con cui agiscono nel darci sollievo.

In questo articoli vedremo quali sono le caratteristiche principali e quali le differenze sostanziali tra un purificatore d’aria e un umidificatore. Alla fine saprai se a te serve preferibilmente un purificatore d’aria, un umidificatore oppure entrambi.

Purificatori d’aria e umidificatori: applicazioni, benefici, utilizzi

La principale differenza tra i purificatore d’aria e gli umidificatore è che i purificatori d’aria sono fatti per purificare l’aria da allergeni, dalla polvere, dalle muffe e per “controllare” gli odori. Invece gli umidificatori controllano il livello di umidità presente nell’aria delle stanze e quando è necessario lo “gestiscono” incrementandolo col vapore o con delle particelle d’acqua. In altre parole:

  • Un purificatore d’aria intrappola e rimuove per mezzo di particolari filtri i contaminanti presenti nell’aria. Dato che può rimuovere allergeni, polvere, peli degli animali domestici, spore di muffe, batteri e fumi, può essere utile per gli asmatici, gli allergici e alle le persone che desiderano avere aria pulita negli ambienti dove vivono.
  • Un umidificatore aggiunge umidità all’aria presente negli ambienti dove si vive e quindi è in grado di lenire le irritazioni di varia natura dovute alla secchezza dell’aria. Perciò può essere utile agli asmatici e alle persone che hanno le vie respiratorie irritate.

Per approfondimenti circa le applicazioni, gli utilizzi ed i benefici di questi due apparecchi, continua a leggere. Se invece vuoi valutare i migliori modelli di umidificatori d’aria in attualmente commercio, vai alla nostra guida. Se soffri d’asma potresti voler dare un’occhiata alla nostra classifica sui migliori purificatori d’aria.

Purificatori d’aria

Un purificatore d’aria, cosa fa? Un purificatore d’aria, come abbiamo detto, è in grado di rimuovere una varietà di contaminanti presenti presenti nell’aria degli ambienti interni rimuovendo le particelle di polvere, i batteri, gli allergeni, le spore di muffe, i peli degli animali domestici, gli odori di fumo ed altre particelle nocive ed intrappolandole al suo interno.

Lo fa aspirando l’aria attraverso una serie di filtri. Spesso uno di questi filtri è un HEPA (High Efficiency Particulate Air filter) cioè un filtro ad elevata efficienza di fluidi che può catturare minuscole particelle fino a 0,3 micron. La versione di questo filtro True HEPA  è efficace al 99,97% nel rimuovere i contaminanti presenti nell’aria che inducono le allergie, l’asma e altre condizioni respiratorie.

Se ti stai chiedendo come sono fatti i filtri HEPA, sappi che si tratta di un insieme fitto di fili di plastica e fibre di vetro che lasciano passare l’aria mentre intrappolano le particelle più grandi delle aperture al loro interno.

Tieni presente che un purificatore d’aria non aggiunge dell’umidità all’aria. Filtra l’aria e la ripulisce dall’inquinamento.

Umidificatori e deumidificatori

I livelli di umidità all’interno degli ambienti in cui viviamo dovrebbero attestarsi tra il 30% e il 60% .

Ciò premesso, la principale funzione di un umidificatore è di aumentare l’umidità dell’aria mediante l’emissione di vapore acqueo o di goccioline d’acqua.

Gli umidificatori vengono utilizzati negli ambienti dal clima secco appunto perché aggiungono umidità all’aria per cui possono aiutare nei casi di pelle secca, d’irritazione della gola, dii problemi ai seni nasali e di problemi respiratori causati da un clima troppo secco.

Per tenere un umidificatore costantemente in funzione è necessario che nel suo serbatoio ci sia sempre dell’acqua: l’apparecchio converte quest’acqua in vapore o in particelle sottili che espelle nell’aria circostante.

Il deumidificatore fa l’esatto contrario degli umidificatori. Se vuoi approfondire le differenze tra umidificatore e un deumidificatore ti rimandiamo al nostro articolo al riguardo.

Dal momento che un umidificatore aumenta il livello dell’umidità relativa di una stanza, se questa ha già livelli di umidità elevati, tenere in funzione un umidificatore può favorire la crescita di muffe.

Un ambiente con un grado di umidità al di sotto del 30%  è considerato troppo secco e può causare i problemi appena descritti, mentre un ambiente con oltre il 60% di umidità può invece favorire la crescita di muffe, la riproduzione degli acari della polvere.

Se non si dovesse riuscire ad abbassare sufficientemente i livelli di umidità, bisognerebbe procurarsi un buon purificatore d’aria per le spore di muffa.

Le tecnologie dei purificatori d’aria

I purificatori d’aria possono essere di diversi tipi e possono lavorare con una o più di una delle seguenti tecnologie di depurazione dell’aria.

Filtrazione HEPA

Il filtro dell’aria dei purificatori  intrappola i contaminanti nell’aria. Il migliore è l’HEPA perché è certificato per rimuovere il 99,97% di tutte le particelle di dimensioni fino a 0,3 micron. È utile per rimuovere sostanze inquinanti come allergeni, particolato, polvere, fumo visibile e peli di animali domestici.

Filtrazione al carbonio

Un filtro a carboni attivi contiene una forma speciale di carbone (attivo) che intrappola i gas, gli odori, le sostanze chimiche ed i composti organici volatili (VOC). Aiuta a mantenere una casa fresca e profumata e riduce le sostanze tossiche presenti nell’aria.

Ionizzazione negativa

Ricordiamo che la ionizzazione è un processo che consiste nella separazione di uno o di più elettroni dagli atomi o dalle molecole di cui fanno parte. Questa tecnologia di purificazione emette ioni carichi nell’aria che si attaccano ai contaminanti presenti nell’aria.
Questo processo “appesantisce” le particelle in modo che possano essere catturate più facilmente dai filtri dell’aria interni e provoca la caduta di sostanze inquinanti sul pavimento. Questo processo può rimuovere particelle ultra-fini di dimensioni fino a 0,01 micron.

Luce ultravioletta (UV)

La luce ultravioletta (UV o raggi ultravioletti) è una luce speciale che uccide i batteri ed i virus presenti nell’aria distruggendo la loro struttura molecolare del loro DNA. Quando l’aria passa attraverso il purificatore d’aria, la luce UV colpisce microrganismi e agenti patogeni in modo che l’aria che rifluisce nella stanza sia sterilizzata e pulita.

Ci sono dei purificatori d’aria portatili, che quindi possono essere sistemati in stanze diverse a seconda delle necessità, ce ne sono altri destinati al servizio di tutta la casa.

Noi in genere consigliamo i purificatori d’aria portatili sia per il loro costo più basso e sia per la loro elevata efficienza nelle stanze singole. se per dovessi essere interessato ad un purificatore d’aria in grado di pulire l’intero volume d’aria della casa, per maggiori dettagli, vai alla nostra guida al purificatore d’aria professionale per tutta la casa.

Tipi di umidificatori

Gli umidificatori più comunemente utilizzati sono di tre tipi:

a nebbia calda / a vapore caldo 

Questi umidificatori riscaldano l’acqua con un delicato processo di ebollizione per produrre una nebbia calda che puoi vedere e sentire nell’aria.

per nebbia fresca

Questi umidificatori contengono un filtro che intrappola sedimenti, minerali e altre impurità mentre fornisce una nebbia invisibile fresca che evapora nell’aria.

ultrasonici

Questi umidificatori utilizzano un diaframma metallico che vibra ad una frequenza ultrasonica. Questo processo crea delle goccioline d’acqua che vengono spinte nell’aria con una ventola in modo da creare una nebbia fresca e leggera che disperde rapidamente l’umidità nella stanza.

In che modo i purificatori d’aria e gli umidificatori incidono sulla nostra salute

I purificatori d’aria e gli umidificatori influiscono sulla qualità dell’aria presente nelle nostre case, e di conseguenza incidono anche sulla nostra salute.

Entrambi trattano l’aria che noi respiriamo, ma in modi molto diversi tra loro. Quindi, quali le differenze e quale dei due ci apporta i maggiori  benefici? La risposta è: dipende dalle condizioni che ci stanno causando o che possono causarci problemi. Entrambi non curano ma entrambi ci possono essere comunque utili.

I purificatori d’aria estraggono dall’aria piccole particelle e le intrappolano in una serie di filtri. Questo fatto aiuta a ridurre gli allergeni nell’aria, inclusi acari della polvere, peli di animali domestici, pollini e spore di muffe. Sul mercato ci sono alcuni purificatori che possono anche rimuovere i composti organici volatili o COV. Questi composti sono tossici e li si trovano in molti dei prodotti per la pulizia che utilizziamo quotidianamente nelle nostre case.

Gli umidificatori non puliscono l’aria e non hanno alcun impatto sul numero di allergeni presenti nell’aria. Aggiungono solo umidità all’aria.  Aggiungere dell’umidità in una stanza può servirci nei casi di naso chiuso, di prurito alla gola, agli occhi, di pelle e capelli secchi. Mantiene un livello di umidità dal 40 al 60 percento, si può anche avere una riduzione della potenza dei virus presenti nell’aria.

Se poi l’aria secca è presente nella camera da letto e questa fosse la causa di un russamento, un umidificatore può anche aiutare a ridurre o faro sparire sparire questo. Gli umidificatori possono servire anche a ridurre il sangue di naso causato dall’aria secca.

Cosa ti serve: un purificatore d’aria o un umidificatore?

Un purificatore d’aria potrebbe essere la scelta migliore per te se,

  • soffri di asma, di allergie oppure di una condizione respiratoria che l’aria inquinata peggiora;
  • vuoi ridurre la quantità di peli di animali domestici o di allergeni presenti nell’aria all’interno della tua casa;
  • per ridurre la quantità di polvere che si accumula all’interno, hai bisogno di un buon apparecchio per la rimozione della polvere
  • desideri eliminare gli odori domestici dovuti alla cucina, agli animali domestici, al fumo o alla muffa;
  • intendi ridurre il livello di sostanze tossiche presenti nell’aria che respiri,
  • vuoi dormire la notte senza irritazioni ai polmoni, alla gola e al naso,
  • desideri vivere in un ambiente domestico più pulito e sterilizzato.

Un umidificatore potrebbe essere l’opzione migliore per te se,

  • vivi in un clima secco o arido,
  • vuoi aumentare i livelli di umidità nell’aria presente nella tua casa;
  • hai frequenti epistassi (sanguinamenti dal naso) o problemi ai seni navali che si aggravano con l’aria secca,
  • hai problemi di occhi o pelle secca (nei mesi invernali, ad esempio)
  • vuoi avere sollievo dai problemi respiratori dovuti all’aria secca,
  • Hai un eccessivo russamento notturno causato dall’aria secca.

Domande frequenti

È possibile utilizzare un umidificatore e un purificatore d'aria nella stessa stanza?

È possibile anche utilizzarli contemporaneamente. Ogni dispositivo ha uno scopo diverso.
Un purificatore d'aria pulisce l'aria dalle sostanze inquinanti, mentre un umidificatore aggiunge umidità all'aria per garantirci un miglior comfort.

Gli umidificatori ripuliscono anche l'aria?

Un umidificatore non pulisce l'aria. Tuttavia, svolge una funzione preziosa in casa. Aggiungono umidità nell'aria per far si che i livelli di umidità siano ottimali e ciò può rendere l'aria più confortevole e più respirabile dell'aria secca.

Gli umidificatori ci sono utili con la polvere?

No, gli umidificatori non ci aiutano con la polvere. Un umidificatore aggiunge umidità all'aria e non ha alcun effetto sulla pulizia dalle particelle di polvere presenti nell'aria. Un umidificatore non adeguatamente utilizzato può creare un habitat perfetto per gli acari della polvere: ciò può accadere quando si superano i livelli di umidità tra il 30 e il 50%.

Per l'asma, un purificatore d'aria o un umidificatore ?

Entrambi questi dispositivi vanno bene, ma la scelta migliore è un purificatore d'aria.

Infatti il purificatore rimuove dall'aria gli elementi (comuni) che scatenano l'asma in modo che noi non li inaliamo . Un umidificatore non li rimuove ma può rendere l'aria più piacevole da respirare. 
Per chi soffre di asma, un umidificatore può alleviare i sintomi causati dall'aria secca. Non la cura e non impedisce un attacco d'asma.

Una cosa da tenere a mente è che se si utilizza un umidificatore per un periodo di tempo prolungato e si aumenta il livello di umidità oltre il 60 percento, queste macchine possono peggiorare l'asma o scatenare un attacco. Questo perché alti livelli di umidità possono aumentare la riproduzione di batteri nocivi, acari della polvere e muffe. Pertanto, un purificatore d'aria è il migliore per gli asmatici per un uso a lungo termine. Quando gli inquinanti vengono rimossi dall'aria, ci sono meno possibilità che si scateni un attacco.

Per le allergie, un purificatore d'aria oppure un umidificatore?

Un purificatore d'aria è la scelta migliore per le allergie. I purificatori d'aria rimuovono dall'aria la polvere, il polline, i peli degli animali domestici, le spore di muffa e altro in modo che non vadano negli occhi, nella gola o nei polmoni. 
Un umidificatore non rimuove questi elementi ma potrebbe anche aumentarli se il livello di umidità si alza troppo.

Se la riduzione degli allergeni è il tuo obiettivo, allora un purificatore d'aria è quello che ti serve. 
L'utilizzo di un filtro True HEPA di alta qualità aiuterà a intrappolare le particelle di allergene fino a 0,3 micron di dimensione.

D'altra parte gli umidificatori possono peggiorare le allergie. La maggiore umidità può favorire gli acari della polvere a sopravvivere e la muffa a crescere. Con un umidificatore in funzione, la qualità dell'aria è la stessa con solo più umidità aggiunta.

Per concludere: purificatore oppure umidificatore?

Come abbiamo visto, sia un umidificatore che un purificatore d’aria possono esserci utili per la salute e per la casa. Se devi scegliere tra un purificatore d’aria e un umidificatore, da quanto abbiamo scritto dovresti sapere quale dei due è più adatto alle tue esigenze.

In molti casi, le persone scelgono di utilizzare entrambi gli interni per ottenere il comfort e il sollievo di cui hanno bisogno.