Ionizzatore d’acqua: la tecnologia, alcuni prodotti, criticità

AlkaBest
PH. Acqua potabile. Acqua alcalina

PH. Acqua potabile. Acqua alcalina

Il pH

Il pH misura l’acidità o la basicità di una soluzione acquosa. La scala del pH è compresa tra 0 e 14.

Il pH nell’acqua pura è uguale a 7; nelle soluzioni acide il pH è minore di 7, mentre in quelle basiche è maggiore di 7.  Quindi un’acqua,

  • è acida se il suo pH è < 7;
  • è neutra se il suo pH è = 7;
  • é basica se il suo pH è > 7.

L’acqua potabile

L’acqua potabile per legge,

  1. deve avere un pH neutro che compreso tra 6,5 e 9,5,
  2. deve avere una composizione chimica equilibrata,
  3. dev’essere microbiologicamente pura.

Il controllo “ufficiale” della qualità e salubrità dell’acqua destinata al consumo umano è demandato al Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione delle ASL (Agenzia Sanitaria Locale).

Il monitoraggio delle acque destinate al consumo umano è fatto anche dall’ARPA: probabilmente sul sito dell’ARPA della tua regione sono presenti i dati sul PH dell’acqua campionata nella tua città.

L’acqua alcalina

L’acqua alcalina è un tipo di acqua con un pH superiore a 7. Tuttavia,

  • mentre il suo pH rappresenta la misura del suo grado di acidità o di basicità,
  • la sua alcalinità indica la sua “capacità-tampone” di resistere ai repentini cambiamenti del pH:  ha quindi la funzione di tamponare le variazioni del pH provocate dalle attività di vari fattori.

Si sente parlare molto circa i presunti benefici per la salute dell’acqua alcalina.

  • Secondo alcuni può aiutare a rallentare il processo di invecchiamento, regolare il livello di pH del corpo, prevenire malattie croniche come il cancro ecc.
  • I pareri su questi presunti benefici sono però discordi, ed in questo articolo parleremo anche di questi argomenti.

L’acqua alcalina ionizzata. L’acqua alcalina per eccellenza è quella ionizzata, ovvero quella depurata e lavorata con un apparecchio chiamato ionizzatore.

La ionizzazione, che è sempre preceduta da un filtraggio, è un processo di elettrolisi controllata. La si ottiene grazie all’esposizione dell’acqua a una corrente a basso voltaggio.

Abbiamo detto che l’acqua alcalina ha un livello di pH più elevato rispetto alla normale acqua potabile: In genere ha un pH di 8 o 9 e alcuni “sostenitori” dell’acqua alcalina credono che questa possa neutralizzare l’acidità e far ritrovare l’equilibrio al corpo.

Me nella realtà – precisano “gli esperti in medicina convenzionale” – l’alcalinità dell’acqua viene comunque neutralizzata dall’acidità dello stomaco durante la digestione.

Acqua alcalina: i presunti benefici

I presunti benefici per la nostra salute dell’acqua alcalina

Quando nell’acqua è più alto di 7, il pH è ”alcalino”. I livelli di pH sono dei numeri che, su una scala da 0 a 14, indicano quanto una sostanza è acida o è alcalina. Ad esempio,

  1. un pH di 1 è considerato molto acido,
  2. un pH di 13 si dice essere molto alcalino.

Come abbiamo anticipato, è alquanto controversa la questione dell’utilità acqua alcalina. La comunità scientifica afferma – per lo più – che non ci sono sufficienti prove utili a supportare le molte indicazioni sulla salute che vengono spesso fatte.

Certo, ci sono alcuni studi che ipotizzano che l’acqua alcalina possa essere utile per determinate condizioni. Ad esempio:

  1. Secondo uno studio di un paio di anni fa, bere da pozzo artesiano gassato naturalmente con acqua alcalina un pH di 8,8 può aiutare a disattivare la pepsina, il principale enzima che provoca il reflusso acido.
  2. Un altro studio ha concluso che bere acqua ionizzata alcalina può avere benefici per le persone con ipertensione, diabete e colesterolo alto.
  3. Uno studio che aveva coinvolto 100 persone, ha riscontrato dopo un intenso allenamento una differenza significativa nella viscosità del sangue per effetto dell’assunzione di acqua ad alto pH, rispetto all’assunzione di acqua “normale”: chi aveva consumato acqua ad alto pH aveva ridotto la sua viscosità del 3% circa in più rispetto a chi aveva bevuto acqua ‘normale’.

Tuttavia, si tratta solamente di pochi e piccoli studi i quali, secondo la comunità scientifica, non possono essere utilizzati per trarre delle conclusioni “definitive” e generali sull’acqua alcalina.

Nonostante ciò – ovvero pur in assenza di indiscutibili evidenze scientifiche – sono in molti quelli che restano nella convinzione che abbia effetti benefici. In particolare:

  • che abbia delle proprietà anti-invecchiamento,
  • che giovi alla pulizia del colon,
  • che supporti il sistema immunitario,
  • che migliore l’idratazione e migliori salute della nostra pelle,
  • che favorisca la perdita di peso,
  • che “opponga una resistenza” al cancro.

Per quanto attiene agli effetti indesiderati, sebbene l’acqua potabile alcalina sia considerata “sicura”, può tuttavia comportare alcuni effetti collaterali come,

  • l’abbassamento dell’acidità dello stomaco;
  • dei problemi gastrointestinali e delle irritazioni della pelle;
  • l’alcalosi (condizione in cui i fluidi corporei sono eccessivamente basici-alcalinici) metabolica, la quale può comportare sintomi come la nausea, il vomito, i tremori e le contrazioni muscolari, un annebbiamento mentale, ecc.
  • L’alcalosi può anche portare ad una diminuzione del calcio libero nel corpo che può incidere sulla salute delle ossa.
I tipi e le fonti di acqua alcalina

I tipi e le fonti di acqua alcalina

L’acqua potabile che noi beviamo può essere,

  • naturalmente alcalina: questo si verifica quando l’acqua passa sopra le rocce e raccoglie dei minerali che ne aumentano il livello alcalino.
  • artificialmente resa alcalina: questo accade quando l’acqua viene sottoposta a un processo chimico chiamato elettrolisi: un processo che si fa utilizzando uno ionizzatore. Lo ionizzatore utilizza l’elettricità per separare le molecole nell’acqua che sono più acide o più alcaline.

Nota bene: L’Organizzazione mondiale della sanità ci mette in guardia contro l’assunzione regolare di acqua potabile con bassi contenuti di minerali creata, dall’osmosi inversa (chiamata anche iperfiltrazione), dalla distillazione e altri metodi, senza un’ulteriore mineralizzazione.

Prodotti per ionizzare l’acqua

Alcuni validi ionizzatori d’acqua attualmente in commercio

Abbiamo detto che l’acqua alcalina per eccellenza è l’acqua ionizzata la quale viene depurata e lavorata con un apparecchio chiamato ionizzatore.

Gli ionizzatori d’acqua vengono venduti nei comuni negozi di elettrodomestici e anche online.

A beneficio di chi fosse interessato, ora illustreremo brevemente i dati tecnici relativi ad alcuni apparecchi ionizzatori che ci paiono particolarmente interessanti e che si possono acquistare online.

** iRayer

Ionizzatore e purificatore d’acqua di iRayer

Ionizzatore d'acqua, purificatore...

le caratteristiche di questo ionizzatore e purificatore d’acqua

  • Lo si pulisce invertendo la polarità dopo ogni suo utilizzo, e si lava automaticamente ogni 20 litri.
  • E’ dotato di un filtro interno ai carboni attivi che purifica ed ionizza oltre 6.000 litri di acqua (poi necessita di essere sostituito).
  • Produce acqua pH da 3,5 a 10,5
  • Acqua di ingresso TDA : 50-1000mg/L
  • Portata : 0,9-3,5 l/min
  • Gamma ORP: +600~-500mV
  • Il display LCD mostra pH e ORP, portata d’acqua, temperatura, durata di utilizzo dei filtri
** pH REVIVE

Borraccia con filtro ionizzatore pH REVIVE di Invigorated Water

le caratteristiche della borraccia con filtro ionizzatore pH REVIVE di Invigorated Water

  • Realizzata in plastica riciclabile senza BPA (composto organico)
  • Ha un filtro filettato di facile rimozione
  • Volume totale: 750 ml
  • Capacità del filtro: 255 tazze

pH REVIVE - borraccia con filtro...

** Health Preserving Cup

Borraccia Health Preserving Cup di Starter

le caratteristiche della borraccia Health Preserving Cup di Starter

  • E’ realizzata realizzata in vetro, in PP (polipropilene) di alta qualità, in acciaio inossidabile, in ABS
  • Una ricarica completa può essere utilizzata circa 20 volte
  • Si ricarica con il cavo USB in dotazione alla stessa borraccia.

Starter Health Preserving Cup -...

** RETTIN MMP 5050

Ionizzatore acqua e filtro RETTIN MMP 5050 di Baeck

Ionizzatore d'Acqua, Modello Rettin...

le caratteristiche dello ionizzatore acqua e filtro RETTIN MMP 5050 di Baeck

  • E’ dotato di un sistema automatico di Ionizzazione dell’acqua
  • Schermo touch screen con 2 colori per distinguere il livello del pH acido/basico
  • Sistema di filtraggio a due filtri: carboni attivi con ceramica EM + carboni attivi con filtro UF a membrane
  • Spegnimento automatico dopo 5 minuti di inutilizzo
  • Ha un funzionamento economico che garantisce una lunga durata dello Ionizzatore
  • Potenza max: 150 Watt
  • Funzionamento dello Ionizzatore: a rubinetto
  • Pressione dell’acqua: 1 – 5 bar
  • Temperatura dell’acqua: 4°C – 30°C
  • Gradazioni del valore pH:
    •  3 gradi alcalini (grado 1 – acqua basica ca. pH 7,0 – 8,0; grado 2 – acqua basica ca. pH 8,0 – 9,0;
    • grado 3 – acqua basica ca.a pH 10,0)
    • 2 gradi acidi (grado 1 – cura del corpo; grado 2 – per lavare e pulire)
    • e 1 grado neutro.
** AlkaBest

Ionizzatore per l’acqua AlkaBest™ 

AlkaBest

Lo ionizzatore d’acqua AlkaBest, applicato al rubinetto di casa serve a generare dell’acqua basica, altrimenti detta anche alcalina, acqua che potrebbe anche avere secondo alcuni degli effetti benefici nella prevenzione di molte malattie dell’invecchiamento e in molte delle cosiddette “malattie da civilizzazione”.

1) la tecnologia dello ionizzatore acqua AlkaBest™

  • La tecnologia che sta alla base del funzionamento dello ionizzatore AlkaBest è stata sviluppata dall’ingegnere e scienziato coreano Sang Whang (autore anche del volume bestseller “Invertire l’invecchiamento”).
  • Dopo una prima fase di filtraggio, la sua camera di elettrolisi separa l’acqua in alcalina e acida in un procedimento controllato da microprocessori.

2) l’installazione di questo ionizzatore

  • Lo ionizzatore viene collegato ad un rubinetto.
  • La sua installazione è estremamente semplice.
  • Il relativo kit d’installazione è incluso nella confezione.
  • Una cosa essenziale da ricordare che lo ionizzatore viene alimentato a corrente elettrica.
  • L’acqua affluisce dal rubinetto nello ionizzatore d’acqua AlikaBest

3) il processo di filtrazione e quello di ionizzazione

  • L’acqua presente nello ionizzatore viene purificata per mezzo di due filtri Aquaspace.
  • L’acqua filtrata viene successivamente convogliata nella sua cellula elettronica a membrana, dove viene separata in acqua alcalina e in acqua acida.

4) l’erogazione dell’acqua alcalina e dell’acqua acida

  • Da una delle uscite di questo ionizzatore, viene erogata dell’acqua alcalina che é immediatamente potabile.
  • Quest’acqua la si può conservare fino a 36 ore in un luogo fresco e buio, a seconda della qualità dell’acqua di rubinetto utilizzata.
  • Invece l’acqua acida che viene erogata da una seconda uscita, può essere conservata per altri impieghi, come per l’igiene personale e per le piante.

5) le principali funzioni e utilità dell’AlkaBest

I suoi comandi semplici ed un design lineare ne fanno uno strumento allo stesso tempo funzionale ed esteticamente gradevole. Le sue principali funzioni caratteristiche sono le seguenti.

a) l’impostazione automatica ai valori ottimali del pH

  • La qualità dell’acqua potabile può cambiare molto da zona a zona, e risente molto della qualità delle condutture in cui scorre.
  • La tecnologia contenuta in questo ionizzatore gli permette di effettuare un’autodiagnosi, e di impostarsi automaticamente su valori di pH ottimali, indipendentemente dalle condizioni dell’acqua di partenza.
  • I modelli AlkaBest inoltre offrono cinque livelli di acqua ionizzata basica; due livelli per quella acida; un livello per l’acqua filtrata, consentendo a chi li utilizza di selezionare il livello più adatto alle proprie esigenze, facendo quindi di questi dispositivi degli strumenti praticamente universali.

b) un sistema di sicurezza intelligente

  • Lo ionizzatore AlkaBest è dotato di sistemi di sicurezza che lo spengono in caso di sovraccarico di tensione elettrica.
  • I suoi sofisticati sensori consentono anche di correggere eventuali errori commessi nell’impiego dell’apparecchio.

c) lo speciale filtro Aquaspace

  • Lo speciale ed esclusivo filtro Aquaspace dello ionizzatore AlkaBest pulisce e purifica l’acqua in maniera efficace.
  • L’argento di cui è dotato potenzia l’azione sterilizzante, ed inibisce lo sviluppo dei batteri.

d) una camera di elettrolisi ad alto potenziale di ossido-riduzione

  • La camera di elettrolisi è il vero cuore dello ionizzatore AlkaBest.
  • L’acqua convogliata al suo interno fluisce verso due poli separati, potenziando così il processo di elettrolisi e rimpicciolendo i cluster di acqua, per migliorarne l’assorbimento.

e) l’auto-pulizia

  • Lo ionizzatore AlkaBest è dotato di un sistema di lavaggio e di risciacquo automatici che si attivano automaticamente quando l’apparecchio non è in funzione.
  • Ogni 10 litri di acqua filtrata l’autopulizia entra in funzione.
Il processo di ionizzazione dell’acqua

Il processo di ionizzazione dell’acqua

il funzionamento e l’installazione di uno ionizzatore d’acqua in ambito casalingo

Per separare l’acqua del rubinetto in due flussi indipendenti – in un flusso acido ed uno alcalino – lo ionizzatore per ionizzare si basa su un processo chiamato elettrolisi.

  • La maggior parte degli apparecchi per la ionizzazione si collega alla rete idrica domestica per mezzo di una valvola deviatrice che viene collegata al rubinetto della cucina.
  • In alcuni casi  viene utilizzato un adattatore a T  per collegare sotto il lavello della cucina lo ionizzatore alla linea dell’acqua fredda.

il suo processo di ionizzazione

Nel corso del il processo di ionizzazione, l’acqua del rubinetto entra nella macchina attraverso un’apertura d’ingresso che si trova di solito nella parte inferiore dell’unità.

L’acqua viene quindi aspirata attraverso una cartuccia di filtrazione a carbone attivo in cui vengono rimossi inquinanti comuni come cloro, sedimenti e metalli pesanti.

Questo passaggio rimuove anche odori e sapori sgradevoli dall’acqua. Una volta completata la filtrazione, il successivo passaggio è costituito dall’elettrolisi.

  • L’acqua filtrata scorre in una camera di elettrolisi.
  • La camera è dotata di elettrodi in titanio con rivestimento in platino caricati negativamente e positivamente.

Questi elettrodi magnetizzati hanno il compito di ionizzare i minerali solubili che si trovano nell’acqua.

  • Fondamentalmente, gli ioni caricati positivamente sono attratti dall’elettrodo caricato negativamente che crea acqua alcalina.
  • D’altra parte, gli ioni caricati negativamente sono attratti dall’elettrodo positivo per creare acqua acida, a volte chiamata acqua ossidata.

l’erogazione dell’acqua che l’apparecchio ha trattato

Acqua alcalina. L’acqua alcalina viene erogata dal beccuccio superiore sulla macchina ionizzante.

Questa è l’acqua che dovrebbe essere usata per cose come preparare il caffè, cucinare e bere. Si dice che i minerali caricati positivamente, come magnesio, calcio e potassio che si trovano nell’acqua alcalina, offrano numerosi benefici per la salute. Inoltre lasciano l’acqua con un sapore più dolce.

Acqua acida. L’acqua acida viene solitamente erogata da un beccuccio o un tubo sul fondo della macchina ionizzante.

Questa acqua viene utilizzata per la pulizia e la disinfezione in casa. Viene anche usato per tonificare la pelle. Svuota nel lavandino se non viene utilizzato.

L’installazione dello ionizzatore

L’installazione dello ionizzatore d’acqua ad uso domestico

si tratta di un tipo di apparecchio molto facile da installare

Sostanzialmente tutto ciò che occorre fare è posizionare la macchina sul bancone della cucina, collegarla al rubinetto e posizionare il tubo di scarico nel lavello della cucina.

All’atto pratico, l’installazione e la manutenzione dell’apparecchio variano leggermente, a seconda del produttore della macchina, quindi occorre sempre riferimento al manuale del produttore per avere le istruzioni dettagliate.

la sua installazione sul muro o su banco

La maggior parte degli ionizzatori d’acqua può essere installata sul muro o sul ripiano accanto al lavandino della cucina, al quale andrà collegata con un deviatore fornito con l’unità.

la sua installazione sotto il lavandino

Alcuni possono anche essere installati sotto il lavandino. In tal caso prima di iniziare, occorrerà interrompere la fornitura di acqua fredda.

La manutenzione dello ionizzatore

La manutenzione dello ionizzatore d’acqua ad uso domestico

Gli ionizzatori d’acqua non richiedono molto in termini di manutenzione, ma sarà necessario sostituire la cartuccia del filtro come raccomandato dal produttore.

La maggior parte degli ionizzatori d’acqua ha un filtro a carbone che deve essere sostituito una o due volte l’anno per mantenere il corretto funzionamento della macchina.

Questi filtri possono essere facilmente cambiati semplicemente estraendo il vecchio filtro e inserendo quello nuovo.

Se si vive in un’area con acqua dura, potrebbe essere necessario decalcificare periodicamente la macchina secondo le istruzioni del produttore.

Per concludere

Per concludere

Non ci sono prove che suggeriscano delle limitazioni limitazioni circa a quantità di acqua alcalina che può essere consumata quotidianamente.

Relativamente l’acqua alcalina, per molti professionisti della salute il problema non riguarda tanto la sua sicurezza, quanto piuttosto le indicazioni terapeutiche che spasso alcuni danno al riguardo.

Non ci sono prove scientifiche sufficienti per supportare l’uso di acqua alcalina come trattamento per qualsiasi condizione di salute. I medici esperti medici ci dicono di non credere a tutte le “dichiarazioni di marketing”.

Ad ogni modo:

  1. Bere dell’acqua alcalina naturale è generalmente considerato sicuro, poiché contiene minerali naturali.
  2. Tuttavia, occorre cautela con acqua alcalina artificiale in quanto probabilmente contiene meno minerali buoni di quanti ne possa credere il suo alto pH e potrebbe contenere contaminanti.
  3. Inoltre occorre tener presente che bere troppa acqua alcalina può lasciare carenti di minerali.